E-commerce: obbligatorio segnalare la piattaforma europea per l’ODR

Dal 15 febbraio 2016 è possibile accedere alla nuova piattaforma europea per l’ADR (Alternative Dispute Resolution) per le controversie relative agli acquisti effettuati on-line, accessibile qui.

L’ADR è un sistema alternativo di risoluzione delle controversie che non prevede il ricorso ad un Giudice.

Nel caso in esame, la procedura viene svolta on line ed è pertanto definita ODR (OnLine Dispute Resolution). Infatti tutta la procedura può essere svolta via internet e ciò appare molto utile soprattutto nel caso di acquisti trans-frontalieri.

Dal sito Internet sopra indicato, si potranno effettuare i seguetni passaggi:

  1. creazione e invio del reclamo
  2. accordo sull’organismo di risoluzione
  3. trattamento del reclamo da parte dell’organismo di risoluzione
  4. soluzione e chiusura del reclamo.

Tale priattaforma è prevista e  disciplinata dal Regolamento UE 524/2013.

L’art. 14 di tale Regolamento prevede inoltre che i professionisti che forniscono prodotti o servizi online, devono segnalare ai consumatori l’esistenza di questa piattaforma ODR ed inserire un link, facilmente accessibile, alla stessa.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *